Dott. ssa Alice Andolfatto


Si laurea nel 2007 con 100/110 e dignità di stampa con la tesi “Biometria non invasiva su analisi d’immagine come complemento al monitoraggio clinico in ambiente controllato di Tursiops truncatus”, presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli studi di Torino.
Durante gli anni dell’università si applica in diversi ambiti, partecipa nel 2005 all’ “IAAM 16th Biennal Congress on Marine Mammal Animals” a San Diego (California), mentre nel 2006 svolge uno stage formativo presso il delfinario Palablu di Gardaland.
Dal 2005 al 2007 collabora con la sede di Imperia dell’Istituto Zooprofilattico di Imperia nei casi di ritrovamento di cetacei spiaggiati.
Dal 2007 per un anno segue come laureato frequentatore la dott.ssa Ponzio presso il dipartimento di Patologia Animale della Facoltà di Veterinaria di Torino.
Da sempre appassionata di animali esotici e selvatici, collabora con il Centro di Recupero Animali Selvatici di Bernezzo (Cuneo) da dicembre del 2007 a maggio del 2008, dove scopre una grande passione per i rapaci e per l’arte della falconeria.
Tra maggio e giugno del 2008 svolge un breve stage formativo presso il Parco Natura Viva di Bussolengo (Verona).
Nel settembre 2008 ottiene il brevetto “Metodo e sistema di stima dimensionale a partire da immagini monoscopiche”, del quale è co-inventrice insieme al dott. Lucarda, alla dott.ssa Ponzio e alla dott.ssa Macchi.
Per un continuo aggiornamento partecipa costantemente corsi e convegni , ultimo per data ma non per importanza il Seminario “Medicina dei falchi” tenutosi a Manfredonia il 6 giugno 2009, il cui relatore è stato il dott. Di Somma.

Da luglio 2009 collabora con il VRC dove si occupa di Clinica e chirurgia degli Animali non Convenzionali.

VRC CENTRO DI REFERENZA VETERINARIO:
CORSO FRANCIA 19 10138 TORINO